IMPIANTI SPORTIVI - Rete civica del comune di San Benedetto Po

archivio notizie - Rete civica del comune di San Benedetto Po

IMPIANTI SPORTIVI

 

 

Sono stati approvati i criteri e le modalità (con delibera di Giunta regionale n. 3143 del 18 maggio 2020) per l'assegnazione di contributi regionali a fondo perduto in conto capitale.

L'iniziativa è rivolta a:

  1. enti pubblici, in qualità di proprietari e/o gestori di impianti sportivi pubblici di uso pubblico
  2. soggetti privati concessionari o titolari della gestione di impianti sportivi di proprietà di enti pubblici e di uso pubblico

Scopo dell’iniziativa è il rilancio degli impianti sportivi pubblici, per una maggiore fruibilità, attrattività e sostenibilità gestionale nel tempo degli stessi, attraverso il sostegno di interventi di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza, riqualificazione e valorizzazione degli impianti sportivi esistenti, nonché con la realizzazione di nuovi impianti, per poter offrire ai cittadini lombardi la possibilità di una pratica sportiva in impianti sicuri.

Grande attenzione è posta anche agli interventi caratterizzati da urgenza ed indifferibilità quali l’adeguamento alle norme di sicurezza, di riqualificazione e rinnovamento degli impianti sportivi e della rete dei servizi offerti, da adottare per la ripresa in sicurezza delle attività sportiva, sia per i lavoratori, sia per i clienti / utenti, sia per i fornitori, in conseguenza all’emergenza epidemiologica COVID-19.

Le agevolazioni previste consistono nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili a contributo, fino a un limite massimo di 150.000 euro, oltre alla possibilità di finanziamento opzionale (potrà essere richiesto dai soggetti beneficiari direttamente all’Istituto per il Credito Sportivo, per la quota di progetto non coperta da contributo regionale).

Con successivo Bando della Direzione Generale Sport e Giovani verranno definiti:

  • i termini di presentazione delle richieste
  • le modalità di valutazione dei progetti, in coerenza con i criteri previsti dalla Delibera di Giunta regionale

Clicca qui per ulteriori informazioni